EFFICIENZA ENERGETICA NEI CONDOMINI ANCHE IN MONTAGNA

efficienza energetica nei condomini

L’Efficienza energetica nei condomini non è solo un tema proprio dei grandi centri urbani, ma può rappresentare un’opportunità che interessa anche i numerosissimi centri minori presenti nel nostro Paese.

Anche i luoghi di villeggiatura, che siano in collina, al mare o in montagna, contesti ambientali quindi associati alla possibilità di poter staccare dai problemi quotidiani, presentano comunque edifici che devono essere mantenuti e preservati, consumano energia e devono subire lavori di riparazione.
Perchè allora non trasformare gli interventi manutentivi in investimenti economici attraverso interventi di riqualificazione energetica, anche per le seconde case?

E’ questo il tema principale affrontato il 3 gennaio scorso da Mario Tramontin, Vice Presidente di Rete Irene, all’evento inaugurale “Efficienza energetica nei condomini” presso il comune di Sauze D’Oulx, nell’alta valle di Susa, in Piemonte, un’iniziativa territoriale promossa dalle Istituzioni locali e ENI Gas e Luce con il coordinamento operativo di Rete Irene, e il patrocinio dell’Unione Montana Via Lattea.

Una campagna con lo scopo di promuovere la riqualificazione energetica degli edifici in una realtà territoriale molto complessa, dove è necessario diffondere un approccio innovativo e strutturato, per estendere quelli che sono i vantaggi derivanti dall’efficientamento di un singolo condominio ad un piano di interventi in un’ottica di rigenerazione su scala urbana che permetta di rivalutare esteticamente ed economicamente l’intero comprensorio.

Parliamo di una località collocata in un comprensorio sciistico sorto intorno agli anni ‘70, in un comune dove i poco più di 1.000 abitanti residenti diventano oltre 35.000 nella stagione invernale, caratterizzato quindi da un’altissima presenza di “seconde case”, dove è più che mai importante la funzionalità dell’intero sistema edilizio e la sua conservazione, per garantire comunque l’efficienza energetica nei condomini ed il mantenimento dell’investimento immobiliare del singolo proprietario.

Non è facile proporre un’offerta innovativa, in una realtà particolare difficile perchè principalmente costituita da seconde case, potenzialmente ancora di pregio, ma oggettivamente in cattive condizioni di manutenzione.” - Commenta Mario Tramontin- “La soluzione proposta da Rete IRENE in partnership con ENI gas e luce, è stata valutata positivamente dagli interlocutori presenti in sala perché è un’offerta completa dal punto di vista tecnico e finanziario, che beneficia degli incentivi fiscali e dell’opportunità di usufruire della cessione del credito.

Un incontro molto dinamico, dove la platea ha interagito con i relatori per approfondire i numerosi temi trattati:

  • Rinnovamento estetico e tecnologico del condominio
  • Aumento del valore immobiliare degli appartamenti
  • Riduzione dell’inquinamento in ambiente e migliore comfort abitativo
  • Riduzione permanente dei costi energetici con oltre il 40% di risparmio in bolletta
  • Detrazioni fiscali
  • Abbattimento dell’impegno economico grazie all’anticipo del credito fiscale
  • Risultato di risparmio energetico garantito contrattualmente
  • Finanziabilità totale degli interventi

La partecipazione di IRENE a questo progetto è in piena coerenza con gli obiettivi che la Rete di Imprese si è prefissa fin dalla sua costituzione: promuovere interventi di riqualificazione energetica con il coinvolgimento delle migliori risorse produttive e professionali locali. Per conseguire questo obiettivo, Rete IRENE individuerà professionisti cui appoggiarsi per l’esecuzione dei rilievi in campo, mantenendo la titolarità delle valutazioni energetiche, e imprese del territorio con le quali coordinarsi per l’esecuzione dei lavori, così da poter realizzare operazioni su scala territoriale offrendo a questa comunità un’importante opportunità di sviluppo economico con beneficio ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *