RIQUALIFICAZIONE CON SUPERBONUS 110 SU UNA VILLA UNIFAMILIARE

RIQUALIFICAZIONE CON SUPERBONUS 110 SU UNA VILLA UNIFAMILIARE

Un intervento di Riqualificazione con Superbonus 110 che ha permesso il passaggio di classe energetica da F a B preservando le caratteristiche architettoniche di una Villa unifamiliare.

Un’abitazione degli anni 60’ tramandata da genitori a figli che desiderano salvaguardare l’aspetto estetico originale della casa nella sua composizione materica e ottenere allo stesso tempo la massima prestazione energetica dall’intervento. Una richiesta vincolante quella di Alessia Riva che insieme al marito Vittorio Turri, progettista dell’opera, ha perseguito l’obiettivo di conservare l’aspetto originale della sua casa di infanzia.

Nasce così un interessante intervento di efficientamento energetico che prevede l’isolamento a cappotto dove era originariamente presente l’intonaco e la coibentazione dall’interno dei locali dove esternamente sono presenti i mattoni faccia vista e il rivestimento in pietra. 

Un intervento di Riqualificazione con Superbonus 110 che ha permesso il passaggio di classe energetica da F a B preservando le caratteristiche architettoniche di una Villa unifamiliare.

Un’abitazione degli anni 60’ tramandata da genitori a figli che desiderano salvaguardare l’aspetto estetico originale della casa nella sua composizione materica e ottenere allo stesso tempo la massima prestazione energetica dall’intervento. Una richiesta vincolante quella di Alessia Riva che insieme al marito Vittorio Turri, progettista dell’opera, ha perseguito l’obiettivo di conservare l’aspetto originale della sua casa di infanzia.

Nasce così un interessante intervento di efficientamento energetico che prevede l’isolamento a cappotto dove era originariamente presente l’intonaco e la coibentazione dall’interno dei locali dove esternamente sono presenti i mattoni faccia vista e il rivestimento in pietra. Riqualificazione con Superbonus 110 che ha previsto Il sistema a cappotto esterno Termok8 HP del gruppo IVAS con isolante EPS Sintoray spessore 13 cm de L’Isolante conducibilità termica   λ =0,030 W/m°K e rivestimento RIVATONE PLUS – resistente all’attacco di alghe e muffe anche sulla parete Nord – Certificato da istituto “Fraunhofer Bauphysic” di Monaco. Anche l’isolamento interno è costituito dal medesimo pannello EPS Sintoray spessore 13 cm de L’Isolante

Requisito fondamentale è stato fare uno studio dettagliato dei punti di connessione delle diverse tipologie di coibentazione insieme ai diversi punti critici quali l’attacco delle nuove persiane, traslate in avanti per l’aumento dello spessore dovuto alla posa del cappotto, e il ponte termico causato dal vasto balcone esistente.

Un lavoro dettagliato curato dall’Ing. Carlo Castoldi, Direttore Tecnico Codice insolito e il Per. Ind. Federico Favretto Certificatore Energetico Climology, che insieme all’Arch. Vittorio Turri hanno elaborato ogni possibile elemento critico per garantire la massima efficienza post intervento. 

Le due diverse tipologie di isolamento interno ed esterno alla muratura perimetrale sono state sovrapposte di oltre 10 cm, mentre per il fissaggio dei cardini delle nuove persiane sono stati utilizzati degli speciali elementi con apporto di spessori rilevanti di isolante. Completano le lavorazioni per la correzione dei ponti termici l’isolamento del balcone esistente attraverso l’applicazione di un cappotto termico intorno alla struttura.

RIQUALIFICAZIONE CON SUPERBONUS 110 - sostituzione copertura
Altra lavorazione complessa è stata la sostituzione del tetto alla francese composto da un rivestimento in lastre contenenti amianto. Nella prima fase è stata bonificata la copertura mediante rimozione delle lastre in cemento amianto applicate come ardesie liguri e particolarmente ammalorate. Poi è stata sistemata la piccola orditura con listelli di abete, trattato con anti batterico e successivamente fissato alla struttura portante, completano la lavorazione la posa di pannelli sandwich autoportante in doppia lamiera di acciaio di cui la parte superiore grecata e preverniciata nel colore ammesso in zona RAL 6021, lattonerie di chiusura, canali di gronda e discendenti. 

L’intervento di Riqualificazione con Superbonus 110 è stato integrato dalla sostituzione del vecchio generatore di calore con una nuova caldaia a condensazione ad alto rendimento e la rimozione dei vecchi serramenti con nuovi elementi in alluminio ad alta efficienza energetica che hanno riprodotto esteticamente il disegno delle finestre originali.

Grazie a questo incentivo la famiglia Villa-Turri ha potuto beneficiare di una prestazione energetica globale che diminuisce da 317,59 kWh/m2anno a 127,62 kWh/ m2anno permettendo un salto di classe da F a B, preservando l’aspetto architettonico originale.

“Un’altra opportunità realizzata dal Superbonus 110, che come Rete IRENE stiamo realizzando concretamente nonostante le difficoltà di questo meccanismo complesso. Ancora una volta la forza della squadra risulta essere l’arma vincente per superare e gestire tutto il processo normativo, tecnico, fiscale e finanziario garantendo al Committente il risultato finale auspicato: soli non si vince, in gruppo si.” – Dichiara, Manuel Castoldi, Presidente di Rete IRENE – “Questi risultati devono essere di incentivo verso una proroga, e semplificazione, del Superbonus 110. Proroga che risulta essere necessaria anche per gli interventi sulle case unifamiliari dato che rappresentano un volume importante del nostro patrimonio edilizio Nazionale.

SCHEDA DI SINTESI DELL’INTERVENTO

Indirizzo Corso della Libertà, 128 – 20811 CESANO MADERNO (MB)

Importo Lavori € 195.128,32

Volume 1192,66 mc

Mq di facciata da coibentare 830,56 mq

Mq di copertura da coibentare 270,14 mq

Serramenti da sostituire n. 19

Inizio Cantiere: 1° Marzo 2021

Fine Cantiere primo edificio: 4 maggio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *