SUPERBONUS, BONUS FACCIATE E BONUS RISTRUTTURAZIONE TUTTO IN UNO

Intervento con Bonus ristrutturazione, Bonus Facciate e Superbonus

Viale Stelvio 18/20 a Milano un esempio di come sono stati coniugati il Bonus ristrutturazione 50%, il Bonus Facciate 90% ed il Superbonus 110%. Un intervento integrato con posa del Cappotto termico, sostituzione centrale termica, impianto fotovoltaico ad accumulo e parziale sostituzione dei serramenti. 

Riqualifica con Rete IRENE racconta l’intervento di Viale Stelvio 18-20 in Milano che, grazie una profonda riqualificazione energetica, otterrà un salto di classe energetica da CLASSE F a C con un risparmio dei consumi di oltre 40%.

Un cantiere che interessa due edifici contigui, alti 12 piani, seguito per Rete IRENE dall’impresa Termoisover-ind con i partner Ceti, Gruppo IVAS, L’Isolante e Finstral, e per il quale sono state necessarie diverse competenze professionali coordinate dall’Ing. Luca Scotti progettista e Direttore Lavori dell’intervento.

Un intervento di Riqualificazione Energetica integrata con isolamento dell’involucro con sistema a cappotto, coibentazione della copertura, sostituzione della centrale termica, realizzazione di nuovo impianto fotovoltaico, sostituzione dei serramenti delle parti comuni e di alcuni degli appartamenti privati. Completano l’intervento un numero di lavorazioni di dettaglio volte ad eliminare tutti i ponti termici presenti nelle facciate e nel contempo manterrà le caratteristiche materiche originali della facciata.

Un progetto che ha origine nel 2004, dove era stato ipotizzata una ristrutturazione delle facciate e dei balconi, evoluta nel 2019 con il progetto di Riqualificazione Energetica proposto da Rete IRENE e tramutato definitivamente nel progetto che ha coniugato Superbonus 110%, Bonus Facciate 90%,Bonus ristrutturazione 50%  con apertura del cantiere nel maggio 2021.

“La collaborazione di Rete IRENE è stata fondamentale per i condomini, a partire dalle informazioni sul quadro normativo, fino all’assistenza fiscale ed economica con l’apporto della cessione del credito con il banco BPM”- Dichiara l’amministratore Massimo Marescotti 

Rete IRENE ha studiato il modo di sfruttare tutti gli incentivi fiscali disponibili per offrire la migliore prestazione energetica coniugata dalla migliore soluzione economica.  Ai condominio è stata presentata una dettagliata spiegazione delle lavorazioni suddivise per costi ed  incentivi di fruizione: una tabella riassuntiva con gli interventi divisi in Superbonus, Bonus Facciate e Bonus ristrutturazione. 

La Diagnosi energetica è stata affidata a Diagnosi Condominiale Srl, che ha attestato e fatto delle proposte che garantissero il salto delle classi energetiche valevoli per accedere agli incentivi Superbonus. 

L’Ing. Luca Scotti ha studiato tutti i dettagli e le soluzioni tecnologiche sia per ottenere le migliori prestazioni energetiche sia per assecondare le richieste e le esigenze dei condomini. 

Nel particolare, i proprietari del condominio in via Stelvio erano affezionati alla facciata originale del loro fabbricato, per questo motivo è stata individuato un rivestimento da applicare al sistema a cappotto per il quale i condomini ritrovino nell’edificio riqualificate le stesse caratteristiche materiche che erano presenti prima di iniziare i lavori.

bonus ristrutturazione prospetto progetto
Immagine di progetto del prospetto su via Stelvio, organizzato con finitura in tre colorazioni differenti, per mantenere l’aspetto originale delle facciate

A ribadire l’importanza dei dettagli è il Direttore Tecnico di Termoisover-ind Lorenzo Striatto, che precisa nei particolari la cura posta nell’isolamento di ogni singolo componente e particolare costruttivo:

  • rifacimento dei pavimenti dei balconi con posa del massetto termico
  • rifacimento dei sottobalconi con posa isolamento termico spessore 6 cm
  • nuovo davanzale coibentato di spessore 2 cm per tutti i serramenti sostituiti
  • nuova soglia in marmo per le finestre che non verranno sostituite, posata sopra la vecchia soglia con interposizione di un isolante.
  • coibentazione dell’innesto tra coperture e grondaie, utilizzando delle sagome costruite per mitigare un ponte termico non facile da risolvere.

Gli interventi di efficientamento dell’involucro, hanno previsto un isolamento a cappotto dello spessore di 12 cm, in alcune zone anche 14-15 cm, hanno permesso di ridimensionare la potenza della caldaia. Il vecchio generatore termico di potenza 350 kW è stato sostituito da uno nuovo di potenza 200 kW.

Inoltre su entrambi i civici viene installato un impianto fotovoltaico di 7 kW di potenza a servizio delle parti comuni, al quale verrà associato un sistema di accumulo di 15 kW/h in modo da massimizzare l’autoconsumo dell’energia prodotta e utilizzano nelle ore serali ed in notturna la massimizzazione dell’energia in eccesso prodotta durante il giorno.

Usufruire degli incentivi Superbonus, Bonus Facciate, Bonus ristrutturazione ha reso possibile realizzare un complesso di interventi edili ed impiantistici che permetteranno alle famiglie un risparmio del 40% delle spese per i fabbisogni energetici.

Un intervento importante per Rete IRENE perché fisicamente vicino al condominio di viale Zara 58, Milano sul quale Rete IRENE è intervenuta nel 2014 ed ha ottenuto il riconoscimento del Comune di Milano e di Legambiente Lombardia per la “CAMPAGNA CONDOMINI EFFICIENTI TAVOLO PATTI CHIARI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA” oltre che essere stato oggetto di servizio dedicato per “Italia in Classe” una campagna per l’efficienza promossa da ENEA e RAI.

bonus ristrutturazione ENEA e RAI

“Questo intervento è stato oggetto di visita da parte dell’ex Premier Giuseppe Conte, autore durante la Sua Legislatura dell’incentivo Superbonus 110” – Spiega Manuel Castoldi, Presidente di Rete IRENE –“Un motivo di orgoglio che ci porta a ribadire all’attuale Legislatore l’importanza di prolungare questo incentivo perché fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del nostro Paese, per portare alle famiglie benessere abitativo, comfort, aumento del valore patrimoniale ed immettere meno sostanze climalteranti in ambiente”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *